Alessandro Sangiorgi
139 subscribers
323 photos
5 videos
4 files
111 links
Consigliere Comunale San Lazzaro
Download Telegram
to view and join the conversation
Non posso che esprimere solidarietà alla nostra capogruppo a Ozzano, Monia Vason . Ci auguriamo che sia solo (e anche su questo avrei da ridire) un gesto di inciviltà e non qualcosa di peggiore...
Al Consiglio Comunale del 27/10/2021 ho dibattuto tre tematiche:

💡 𝙄𝙉𝙏𝙀𝙍𝙍𝙊𝙂𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝙋𝙐𝘽𝘽𝙇𝙄𝘾𝘼 𝙄𝙇𝙇𝙐𝙈𝙄𝙉𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝙑𝙄𝘼 𝙑𝙀𝙍𝙉𝙄𝙕𝙕𝘼
Viste le dichiarazioni del Sindaco sui social “Via Vernizza è classificata come strada extraurbana e non è prevista illuminazione” e visto che fin dal 2018, anche sui quotidiani e poi con delibera del 2019 si era confermata invece l’installazione della pubblica illuminazione, ho chiesto lumi su tali dichiarazioni. Apprendo dall’Ass. Melega (non dal Sindaco, sigh!) che l’intervento è previsto nelle opere da eseguirsi ma non è stato ottenuto il finanziamento dal Ministero e siamo in attesa di comprendere se si otterrà il finanziamento dopo aver partecipato ad un nuovo bando ministeriale. Unica domanda sorge: perché fornire informazioni non corrette alla cittadinanza?

📖 𝙄𝙉𝙏𝙀𝙍𝙍𝙊𝙂𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝙋𝙍𝙀𝙎𝙀𝙉𝙏𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝙇𝙄𝘽𝙍𝙊 𝘽𝙊𝙉𝘼𝘾𝘾𝙄𝙉𝙄
Dopo le modifiche al Regolamento di concessione di immobili comunali (da me ampiamente criticati) che di fatto hanno vietato propaganda politica di qualsiasi natura, ho chiesto se la presentazione del libro del Presidente Bonaccini non andasse in contrasto con questa norma. Apprendo dal Sindaco che non rientra in tale divieto perché trattasi di evento istituzionale del Comune e della presentazione di un libro di una figura istituzionale. Per assurdo, se domani volessi presentare un libro e chiedere l’istituzionalità, non sarei soggetto a tale divieto. Bah!

𝙈𝙊𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝘾𝙊𝙉𝙏𝙍𝙊 𝙊𝙂𝙉𝙄 𝙏𝙊𝙏𝘼𝙇𝙄𝙏𝘼𝙍𝙄𝙈𝙊
Prendendo spunto dalla Risoluzione del Parlamento europeo del 19 settembre 2019, visti gli ultimi eventi e dichiarazioni, ho chiesto (riassumo vista la lunghezza della mozione) la condanna ferma ad ogni totalitarismo. Purtroppo la mozione è stata bocciata con motivazioni che non condivido: si è arrivati da dichiarare furba la mozione sino a criticarne le tempistiche per concludere con un invito ai partiti di centrodestra di guardarsi dentro convocando congressi (cosa che ho respinto al mittente, ognuno guardasse in casa propria). Non ci siamo proprio!
SAN LAZZARO DI SAVENA: ESPROPRIO ISTITUTO DON TROMBELLI, UNA BRUTTA PAGINA

Qui uno stralcio del mio intervento ripreso dagli amici de La Voce del Patriota:

Sono fermamente convinto che una Storia (quella con la S maiuscola) debba essere raccontata per intero per non rimanere confinata in una mera narrazione di parte degli eventi.

I locali in cui è ubicata la Scuola Primaria “Don Trombelli” sono stati oggetto di locazione dal 1985 sino al 2015, anno in cui è scaduto il contratto di locazione suddetto. Proprio nel 2015, a febbraio precisamente, il Consiglio Comunale di San Lazzaro decretava la decadenza del POC “Colata di Idice” (se n’è parlato in lungo e largo), facendo anche decadere la previsione di realizzazione di un nuovo Polo Scolastico.

Le successive trattive miranti all’acquisizione dell’immobile non sono giunte a buon fine (domanda ed offerta non si sono incontrate), cosa che ha purtroppo portato all’estrema ratio dell’esproprio.

Vengono da porsi un paio di domande, come peraltro già fatto presente dal sottoscritto nel Consiglio Comunale del 28 settembre 2020 (un anno orsono): visto che si sapeva fin dal 2015, anno della decadenza della “Colata di Idice”, della necessità di un istituto scolastico, peraltro ricompreso in tale colata, come mai non si è intervenuti prima? E (ben sapendo che non si ragiona con il se) se non fosse intervenuta questa nuova normativa, che cosa si sarebbe fatto?

Si è parlato di vittoria, una vittoria di Pirro secondo il sottoscritto. Perché? Semplice. Se uno Stato mostra i muscoli fino a questo punto, fino ad arrivare all’esproprio quando le trattative NON vanno a buon fine, come può un cittadino nutrire fiducia in quello Stato?

https://www.lavocedelpatriota.it/sangiorgi-san-lazzaro-di-savena-bologna-esproprio-istituto-don-trombelli-una-brutta-pagina/
📖A SEGUITO DELLE NUMEROSE SEGNALAZIONI, INACETTABILE OGGI LA SITUAZIONE AL MAJORANA DI SAN LAZZARO: GRAVE LA RESPONSABILITA’ DEGLI ENTI, IN PARTICOLARE DELLA CITTA’ METROPOLITANA

A distanza di poco più di un anno dobbiamo tornare di nuovo su problemi concernenti gli spazi e le aule all’interno dell’Istituto Majorana di San Lazzaro.

Un anno fa, in virtù delle segnalazioni ricevute dai genitori degli alunni, avevamo denunciato un problema di carenza aule già noto alla Città Metropolitana e, secondo il nostro parere, dalla stessa sottovalutato. Un problema accentuato dalle norme di contenimento Covid-19 che avevamo costretto alunni a seguire le lezioni in orario pomeridiano.

Dopo un anno nulla è stato risolto e, anzi, gli stessi genitori e alunni ci indicano situazioni di inagibilità di alcune aule a causa delle ultime condizioni meteo avverse. Vieni da chiedersi, con un po' di polemica e retorica, se sia stato fatto abbastanza per mettere gli alunni nelle condizioni migliori: la Città Metropolitana è a conoscenza di tutto ciò e non poteva ovviare celermente alla carenza di aule? Il Comune di San Lazzaro ha fatto tutto il possibile o si è limitato a fornire spazi (pochi, secondo il nostro parere) della Mediateca all’Istituto?

Ovviamente non mancheremo di depositare interpellanze e interrogazioni a tutti i livelli, affinché siano fissate le responsabilità e le competenze, auspicando che anche questo possa essere utile a risolvere quanto prima la situazione ed anche a cambiare atteggiamento.
SFIDUCIAMO IL MIN. LAMORGESE!

Ci vediamo domani in PIAZZETTA TREBBI (Via Jussi) dalle 9.30 alle 12.00 per firmare la petizione di SFIDUCIA al MIN. LAMORGESE!
CONSIGLIO COMUNALE 29/11/2021

Interrogazione Rifiuti Via Guido Minarini: dopo le segnalazioni ricevute dai cittadini e un sopralluogo in loco, ho chiesto come l’Amministrazione intenda ovviare al problema dell’abbandono dei rifiuti incontrollato nella via e per quale motivo non vi siano telecamere. Le risposte dell’Assessore non mi hanno convinto, ma farò con la stessa un ulteriore sopralluogo.

🚗 Interrogazione Via Montanare: in virtù delle segnalazioni dei cittadini circa l’alta velocità, ho chiesto quali azioni volesse intraprendere l’Amministrazione. L’Ass. Melega ha comunicato di prendere in carico il problema, ma – ancora una volta – ho dovuto precisare (di fronte alle sue affermazioni) che la mia non è una inversione a U sul tema della sicurezza stradale. Il problema è sempre sul come si utilizzano i mezzi a disposizione e, come già ribadito in passato, i cosiddetti prevelox sono al limite di quanto previsto dal Codice della Strada (non lo dico io, ma le sentenze).
DOMANI IN PIAZZETTA TREBBI!

Ci vediamo domani in PIAZZETTA TREBBI (Via Jussi) dalle 9.30 alle 12.30 per farci gli auguri di Buon Natale e salutarci prima delle Festività. Vi aspetto!
🚗ANCHE A SAN LAZZARO SI VOTA IL PASSANTE: LA CITTADINANZA NE E’ CONOSCENZA?

Dopo la convocazione di un Consiglio Comunale a Bologna per il 27/12, apprendiamo che anche a San Lazzaro entro fine anno si voterà una delibera sul passante. Siamo sempre stati contrari al Passante di Mezzo, un’opera infelice ed inutile e favorevoli al Passante Sud. Gli impatti di questa opera saranno devastanti per Bologna e non porterà alcun beneficio.

Ciò che stupisce in negativo è che a San Lazzaro dall’inizio di questo mandato, cioè dal 2019, non si è mai discusso né in Consiglio né in Commissione di passante. Ora in un lasso di tempo brevissimo, dieci giorni, abbiamo discusso in Commissione e poi discuteremo in Consiglio di tale progetto. Una fretta dettata dalla necessità di fornire un atto deliberativo prima della Conferenza di Servizi del 18/01/2022.

Verrebbe da chiedersi, con fare retorico, se la cittadinanza – a parte coloro che hanno ricevuto le lettere di esproprio – siano a conoscenza di tale progetto che interessa anche San Lazzaro. L’amministrazione sanlazzarese ha reso edotti e partecipi i propri cittadini, per esempio, che nel progetto è prevista l’eliminazione dell’accesso diretto al casello autostradale all’uscita 13, dirottando il attraverso la tangenziale allo svincolo 12 e da qui nuovamente al casello? Sembra logico questo?

Altrettando assurda l’assenza di un cronoprogramma dei lavori delle opere integrative e/o compensative da parte di Società Autostrade (parcheggi, ciclabili, forestazione mitigatoria) a fronte di una promessa della Società Autostrade di non completare tali lavori solo alla fine. E’ questa la tanto profusa trasparenza dell’Amministrazione nei confronti della cittadinanza sanlazzarese? Se già prima eravamo contrari a questo progetto, visti questi ulteriori punti non possiamo che essere ancora più contrari.

https://www.lavocedelpatriota.it/lisei-sangiorgi-anche-a-san-lazzaro-si-vota-il-passante-la-cittadinanza-ne-e-conoscenza/
Per il Consiglio Comunale del 29/12 ho depositati cinque ordini del giorno collegati alla proposta di delibera sul passante di mezzo. Come già avvenuto in Consiglio Comunale a Bologna, anche a San Lazzaro abbiamo deciso di dare il nostro modo in maniera non strumentale ma concreto.
Si va dal 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐬𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐠𝐥𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐏𝐔𝐌𝐒 (che mira alla riduzione del traffico motorizzato) in quanto Fratelli d’Italia è convinta che tale opera incentiverà ancor di più il trasporto su gomma sino alla richiesta di 𝐧𝐨𝐧 𝐞𝐥𝐢𝐦𝐢𝐧𝐚𝐫𝐞 𝐥’𝐚𝐜𝐜𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐝𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐨 𝐬𝐯𝐢𝐧𝐜𝐨𝐥𝐨 𝐚𝐮𝐭𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚𝐥𝐞 in quanto prevedere di recarsi all’uscita 12 della tangenziale per accedere alla A14 comporterebbe un aumento del traffico verso Bologna. Si richiedono inoltre tempi certi e in ogni caso di ricevere un 𝐜𝐫𝐨𝐧𝐨𝐩𝐫𝐨𝐠𝐫𝐚𝐦𝐦𝐚 entro e non oltre il giorno antecedente alla Conferenza dei Servizi 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐦𝐩𝐥𝐚𝐧𝐚𝐫𝐞 𝐍𝐨𝐫𝐝, 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐚𝐬𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐚𝐮𝐭𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐏𝐨𝐧𝐭𝐞 𝐑𝐢𝐳𝐳𝐨𝐥𝐢, 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐨 𝐬𝐭𝐮𝐝𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐫𝐚𝐟𝐟𝐢𝐜𝐨 che miri a valutare gli impatti della chiusura dell’accesso diretto al casello e, infine, dei 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐩𝐞𝐫𝐞 𝐚𝐠𝐠𝐢𝐮𝐧𝐭𝐢𝐯𝐞 𝐞/𝐨 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐠𝐫𝐚𝐭𝐢𝐯𝐞 in capo ad Autostrade i cui tempi non sono chiari.
CONSIGLIO COMUNALE 29/12/2021

Al Consiglio Comunale del 29/12/2021 sono stati dibattuti i cinque ordini del giorno da me presentati e collegati al “Passante di Bologna” che miravano non soltanto ad evidenziare le criticità del progetto attuale ma anche a richiedere la sospensione dell’iter procedurale e la rivalutazione del Passante a Sud, secondo Fratelli d’Italia più sostenibile.

Purtroppo tutti i cinque ordini del giorno sono stati bocciati nella maggioranza. Come già evidenziato in precedenza, nel merito Fratelli d’Italia è convinta che gli impatti di questa opera saranno devastanti per Bologna e non porterà alcun beneficio. Nel metodo debbo ancora una volta sottolineare che dall’inizio di questo mandato, cioè dal 2019, non si è mai discusso né in Consiglio né in Commissione di passante. La cittadinanza è a conoscenza di questo progetto che interessa anche San Lazzaro? E’ questa la tanto profusa trasparenza dell’Amministrazione nei confronti della cittadinanza sanlazzarese?

Per vedere i testi dei cinque odg clicca qui 👉🏻http://www.alessandrosangiorgi.it/75y4
𝑩𝑰𝑳𝑨𝑵𝑪𝑰𝑶 𝑨 𝑺𝑨𝑵 𝑳𝑨𝒁𝒁𝑨𝑹𝑶, 𝑨𝑵𝑪𝑯𝑬 𝑺𝑼 𝑸𝑼𝑬𝑺𝑻𝑶 𝑭𝑹𝑨𝑻𝑬𝑳𝑳𝑰 𝑫’𝑰𝑻𝑨𝑳𝑰𝑨 𝑨𝑽𝑩𝑹𝑬𝑩𝑩𝑬 𝑶𝑷𝑻𝑨𝑻𝑶 𝑷𝑬𝑹 𝑺𝑪𝑬𝑳𝑻𝑬 𝑫𝑰𝑭𝑭𝑬𝑹𝑬𝑵𝑻𝑰

Pur comprendendo il momento di difficoltà e il lavoro svolto dagli Uffici, non abbiamo potuto votare favorevolmente al bilancio comunale. Come già detto, avremmo affrontato in maniera differente alcuni progetti enucleati nel DUP.

Occorre premettere che, statisticamente parlando, a San Lazzaro negli ultimi anni il 𝘁𝗮𝘀𝘀𝗼 𝗱𝗶 𝗻𝗮𝘁𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮 👨‍👩‍👧' è diminuito notevolmente sino a raggiungere il minimo storico nel 2020. Questo ci fa comprendere quanto ancora ci sia da fare da un punto di vista sociale per consentire a giovani coppie di rimanere a San Lazzaro e mettere su famiglia.

Per quanto attiene i programmi, in tema di 𝗶𝘀𝘁𝗿𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗲 𝘀𝗰𝘂𝗼𝗹𝗮 🎒, come peraltro già ribadito nella Commissione ad hoc richiesta proprio da Fratelli d’Italia per capire i successivi sviluppi, vigileremo sui lavori del cosiddetto <<Campus Kid>> auspicando che non ci siano ulteriori intoppi come già avvenuto.

In tema di 𝗽𝗼𝗹𝗶𝘁𝗶𝗰𝗵𝗲 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗶𝗹𝗶 𝗲 𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁 🏀siamo favorevoli alla riqualificazione degli impianti, ma ci auguriamo che impianti fondamentali per la collettività quali lo Stadio Cevenini e la piscina Kennedy abbiano una nuova vita, superando la situazione di degrado delle strutture.

In tema di 𝗲𝗱𝗶𝗹𝗶𝘇𝗶𝗮 𝗿𝗲𝘀𝗶𝗱𝗲𝗻𝘇𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗽𝘂𝗯𝗯𝗹𝗶𝗰𝗮 𝗶𝗺𝗺𝗼𝗯𝗶𝗹𝗶 𝗘𝗥𝗣 🏣 prendiamo atto della seconda fase lavori immobile via Galletta 32, questione per la quale chiederò un maggiore sviluppo in sede di Commissione, augurandoci che quanto successo in passato (stralcio del finanziamento nel precedente bilancio a favore del supereconobus, la cui gara indetta da Acer è andata purtroppo deserta) trattandosi di lavori non più rimandabili.

In tema di 𝘁𝗿𝗮𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁𝗶, 𝗺𝗼𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁à 𝗲 𝘃𝗶𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮' 🚗 l’anno venturo ci vedrà interessati dal nuovo PGTU e Fratelli d’Italia non si tirerà indietro né starà a guardare ma sarà parte attiva. Ci auguriamo che questo nuovo PGTU non ricalchi alcuni provvedimenti già ampiamenti criticati non soltanto da Fratelli d’Italia ma anche dalla cittadinanza come le << Zone km20-30>> o come la <<bicipolitana>>, provvedimenti che avremmo affrontato sicuramente in maniera differente.
2021: LA MIA ATTIVITA' IN CONSIGLIO A SAN LAZZARO

Un anno intenso che personalmente mi ha visto impegnato nel dare una mano anche su Bologna.

Sicuramente il 2022 ci vedrà impegnati in tante tematiche (rifiuti, verde, viabilità, sicurezza) e ci faremo trovare pronti 💪.

Per informazioni sulla mia attività:
📱3333671244
📧 scrivi@alessandrosangiorgi.it
💻 www.alessandrosangiorgi.it
DIMISSIONI ASS. ALOE: IL MIO PENSIERO...

Lo abbiamo appreso, nella giornata di lunedì, un po’ come tanti, dai social network e posso dire con chiarezza che non ce lo aspettavamo affatto. A questo punto mi trovo sinceramente ad essere assai per- plesso per una serie di ovvi motivi.
In primo luogo mi chiedo perché non ci fosse stato comunicato assolutamente nulla, come troppo spesso accade con noi della minoranza. L’ormai ex assessore Aloe, nel post Facebook, parla di dimissioni consegnate alla sindaca Isabella Conti il 24 dicembre scorso. Noi il 29 dicembre abbiamo avuto l’ultimo consiglio comunale dell’anno in cui si è, tra l’altro, discusso di temi caldi come il bilancio previsionale ed il Passante. Dirlo ai presenti? Avvisare di queste dimissioni e quindi di un inevitabile avvicendamento di chissà chi? Mi sembrava opportuno e il minimo nei confronti dell’altra fetta politica di San Lazzaro.

In secondo luogo rimango molto perplesso delle parole usate nei ringraziamenti da Aloe. Ringrazia tutti, davvero tutti, men che meno il primo cittadino. Non penso sia un caso. Mi viene, dunque, da pensare ci siano stati screzi. Notarli sarebbe stato difficile visto l’ultimo periodo politico vissuto tutto in videoconferenza. Ma non sarebbe il primo screzio tra un politico e l’amministrazione, quindi viene da sospettarlo.